Sistema di stoccaggio sostanze pericolose per l'Università di Düsseldorf

Universität Düsseldorf

Università di Düsseldorf

L'Università Heinrich-Heine di Düsseldorf, istituita nel 1965, è una delle università di più recente fondazione nello stato della Renania Settentrionale-Vestfalia.

Oggi il moderno campus ospita circa 20.000 studenti, nelle migliori condizioni per la vita accademica. Nel campus universitario tutti gli edifici, tra cui le cliniche universitarie e le biblioteche specializzate, sono concentrati a breve distanza tra loro e facilmente raggiungibili.

I dipartimenti hanno una reputazione eccellente dovuta al numero superiore alla media di centri di ricerca.

La sfida:

In un periodo di tre anni l’Università di Düsseldorf è stata ricostruita quasi integralmente, con un impegno considerevole anche in settori particolari. 

Nella ricerca universitaria lo stoccaggio dei materiali pericolosi svolge un ruolo importante, in particolare in quelle scienze naturali che utilizzano liquidi inquinanti e infiammabili quali soluzioni alcaline, acidi, solventi, veleni e perossidi. 

Fino ad allora i depositi di queste sostanze erano stati decentrati su tutto il campus. Ora si creava la necessità di costruire un magazzino centrale per il periodo dei lavori, i cui singoli componenti mobili potessero essere utilizzati anche dopo la fine delle attività.

La soluzione:

In stretta collaborazione con il cliente ed i fornitori, DENIOS ha sviluppato un sistema provvisorio di stoccaggio di sostanze pericolose centralizzato. 

L'intero sistema è costituito da 17 singoli depositi antincendio delle serie BMC (accessibili al personale) e FBM (a ripiani), collegati tra loro da zone di passaggio coperte e aree logistiche a formare così un unico complesso. Ognuno di questi depositi soddisfa, all'interno dello stabilimento, i requisiti particolari dettati dai materiali stoccativi.

Il sistema è diviso in una zona di stoccaggio ed una di movimentazione, nella quale avviene la ricezione delle sostanze. I requisiti da rispettare sono stati molti e hanno riguardato protezione antincendio e antideflagrante, climatizzazione, protezione antigelo e stoccaggio combinato di sostanze pericolose. 

Il progetto è stato realizzato con i più alti standard di sicurezza: tutti i container sono provvisti di quadri elettrici che, in caso di avaria comunicano con la sala di controllo, ed in caso di incendio con la centrale di allarme antincendio. Un sistema bus intelligente rende possibile l’accesso remoto tramite internet e smartphone. Condotte idriche per le docce di emergenza, tenute al riparo dal gelo tramite una caldaia e protette dalla contaminazione da legionella, rendono possibile il primo soccorso in caso di contaminazione. 

Il risultato:

L' Università di Düsseldorf ha ricevuto un deposito centralizzato per sostanze chimiche pericolose in poco tempo: il contratto è stato siglato nel mese di aprile e la consegna è avvenuta in quello di novembre.

Il nuovo magazzino è conforme a tutti i requisiti in vigore per quanto riguarda lo stoccaggio e la gestione di sostanze pericolose.

Inoltre i singoli componenti, grazie alla loro mobilità, potranno comunque essere riutilizzati in modo versatile nel campus dopo il completamento del triennio di lavori.